Attualità
Intervento importante

Conclusi lavori sul fiume Guà, tratto tra veronese e vicentino. Bottacin: “Investimenti per la sicurezza”

La ristrettezza dell’alveo impone periodici interventi per il mantenimento della officiosità della sezione di deflusso.

Conclusi lavori sul fiume Guà, tratto tra veronese e vicentino. Bottacin: “Investimenti per la sicurezza”
Attualità Lonigo, 12 Aprile 2022 ore 14:23

Sono giunti alla conclusione in questi giorni i lavori di conservazione delle opere idrauliche e di ripristino della funzionalità della sezione di deflusso del fiume Guà, nel tratto che interessa i comuni di Sarego e Lonigo per quanto riguarda il vicentino, Zimella, Cologna Veneta e Pressana per il tratto veronese.

Conclusi lavori sul fiume Guà

“Un intervento importante, per il quale abbiamo messo a disposizione 1,5 milioni di euro – spiega l’Assessore regionale al Dissesto idrogeologico, Gianpaolo Bottacin – con cui si è provveduto al disboscamento dal materiale vegetativo d’alto fusto in alveo per una lunghezza di 6,5 chilometri e a realizzare opere di escavazione dei depositi alluvionali con ricostruzione delle difese in pietrame per 2 chilometri”.

La ristrettezza dell’alveo impone infatti periodici interventi per il mantenimento della officiosità della sezione di deflusso, sovente minacciata dalla formazione di ingenti depositi alluvionali e dal notevole sviluppo e accrescimento di vegetazione.

“Per quanto riguarda la ricostruzione le scelte progettuali, curate dalle strutture regionali del Genio Civile di Vicenza – evidenzia l’Assessore -, hanno privilegiato la tipologia di difesa elastica che più si adatta a eventuali cedimenti e meglio si armonizza sotto il profilo ambientale”.

Da evidenziare anche la messa in sicurezza e valorizzazione del tratto di fiume confinante con la villa palladiana Pisani Bonetti, ubicata nella frazione di Bagnolo a Lonigo, inserita nella lista dei Patrimoni dell’Unesco.

“Sempre in comune di Lonigo – prosegue l’Assessore - è stata realizzata la sistemazione della tratta attraversante il centro abitato con l’esecuzione di opere finalizzate alla sicurezza idraulica del corso d’acqua attorno al quale è sorto l’insediamento urbano ai piedi dei colli Berici”.

Anche la viabilità in sommità spondale è stata in alcuni tratti migliorata attraverso lavori di scavo e riporto e di asportazione della vegetazione per la formazione di una pista di servizio.

“Opere significative all’interno di un percorso – conclude l’Assessore – che somma sicurezza idraulica e valorizzazione ambientale”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter