Tutto pronto

Cinque nuovi collegamenti diretti tra Bassano e Vicenza

Dal 12 settembre

Cinque nuovi collegamenti diretti tra Bassano e Vicenza
Attualità Vicenza, 08 Settembre 2021 ore 15:03

A partire dal 12 settembre saranno attivati 5 nuovi collegamenti diretti tra Bassano e Vicenza, che faciliteranno le coincidenze con i Freccia da e per Milano. I convogli impiegati saranno i moderni Pop di ultima generazione.

Cinque nuovi collegamenti diretti tra Bassano e Vicenza

Nello specifico, saranno tre i collegamenti da Bassano a Vicenza: due la mattina presto, l’ultimo nel tardo pomeriggio. Da Vicenza a Bassano le linee dirette saranno due, fra le 17:00 e le 20:00. I treni faranno solamente le fermate intermedie di Cittadella e Rosà, con eliminazione della rottura di carico a Cittadella, che invece resterà nelle fasce “di morbida”, cioè quelle con meno afflusso di utenti.

“Queste connessioni dirette permetteranno di guadagnare oltre 30 minuti sulla tratta regionale, considerando che non sarà più necessario cambiare a Cittadella – spiega la Vicepresidente della Regione del Veneto, con delega ai Trasporti e Infrastrutture – Oggi da Bassano a Vicenza il tempo medio di percorrenza è di circa 1 ora e 10’, mentre con il nuovo servizio si passa a meno di 40 minuti. Se consideriamo l’attuale tratta fra Bassano e Milano – prosegue la Vicepresidente - il risparmio sale a 45 minuti: da 3 ore e 15’, ci si impiegheranno all’incirca 2 ore e mezza. I collegamenti veloci - sottolinea la Vicepresidente - sono stati pianificati negli orari di punta, con uno sgravio del traffico stradale nel territorio provinciale”.

Parallelamente al potenziamento del servizio ferroviario, prosegue il rinnovamento della flotta regionale. Da settembre in Veneto circoleranno 18 convogli Pop e 17 Rock.

“Abbiamo raggiunto quota 35 nuovi treni rispetto ai 78 previsti dal contratto con Trenitalia - conclude la Vicepresidente. La maggior parte dei collegamenti veloci tra Venezia e Bologna e tra Venezia e Verona saranno effettuati con convogli Rock. Ai regionali che fermano in tutte le stazioni saranno invece dedicati i Pop”.