Viabilità

A Monte di Malo ancora disagi per il crollo del Ponte delle Galline, la rabbia dei cittadini

Il sindaco Moreno Marzetti è contrario ad un ponte provvisorio, che costerebbe circa 100 mila euro

A Monte di Malo ancora disagi per il crollo del Ponte delle Galline, la rabbia dei cittadini
Pubblicato:
Aggiornato:

A Malo continuano i disagi dopo il crollo del Ponte delle Galline a causa del maltempo di Maggio 2024. Il sindaco Moreno Marzetti: "Troppo dispendioso un ponte provvisorio".

A Monte di Malo ancora disagi per il crollo del Ponte delle Galline

A metà Maggio 2024 la corrente impetuosa del Livergon, dovuta alle forti piogge, aveva fatto crollare a Malo, nel Vicentino, il ponte delle Galline che collega il paese con la frazione di San Tomio.

Da allora, i residenti al di là del ponte devono percorrere 6 chilometri al posto di 100 metri per arrivare in centro.

Oltre al problema dei costi della benzina, visto che la situazione si protrarrà a lungo, c'è anche il rischio di rimanere isolati in quanto, in due punti, c'è un principio di frana.

Principio di frana a Monte di Malo

Il sindaco Marzetti: "Cerchiamo di tenere calmi i cittadini"

Non ci sono poi né illuminazione né guard rail, ma mancano i fondi per la ricostruzione. Il sindaco Moreno Marzetti è, infatti, contrario ad un ponte provvisorio poiché costerebbe circa 100 mila euro.

"Cerchiamo di tener calmi i cittadini - sostiene il primo cittadino che sono anche abbastanza arrabbiati. Oltre ai cittadini che sono senza un servizio infrastrutturale importante come il ponte, abbiamo dei cittadini che sono stati alluvionati che hanno ingenti danni alle proprie abitazioni. Ci siamo attivati anche con gli organi superiori per chiedere l'attivazione dello Stato di emergenza nazionale, ma al momento non ci sono state risposte."

Moreno Marzetti

Il gruppo di minoranza Uniti per Malo ha chiesto in giunta la ricostruzione dell'infrastruttura in tempi brevi. La mozione è, tuttavia, stata respinta.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali