Attualità
Sport e solidarietà

10mila chilometri in bici per sostenere l'ospedale di Vicenza

Loretta Pavan insieme all'amico Giorgio Murari ha tagliato il traguardo di una vera e propria impresa.

10mila chilometri in bici per sostenere l'ospedale di Vicenza
Attualità Vicenza, 27 Settembre 2021 ore 09:57

Eì partita in sella alla sua bici il 2 agosto dall'ospedale San Bortolo di Vicenza per un'impresa di 10 mila chilometri e 55 tappe in 19 Stati Europei. Loretta Pavan, dopo questa grande avventura solidale, domenica 26 settembre, alle 15, è tornata in piazza Matteotti a Vicenza.

10mila chilometri in bici per sostenere l'ospedale di Vicenza

Tutto è iniziato il 2 Agosto dall’Ospedale San Bortolo di Vicenza, da qui Loretta ha raggiunto Madrid, capitale spagnola, poi si è diretta verso il Portogallo fino alla bellissima Lisbona. E ancora Parigi, Bruxelles, Amsterdam, Berlino, Praga, Vienna, Bratislava, Budapest, passando per Belgrado, Pristina, Skopje fino a raggiungere Atene.

Da Atene è risalita fino all’arrivo passando per altre capitali e, dopo 60 giorni di pedalate, ha raggiunto, finalmente, Vicenza. 55 tappe, 19 capitali per 19 stati Europei. Una vera e propria impresa, motivata, però, da un nobile fine.

Loretta Pavan da anni sostiene, con le sue imprese, gli “Amici del 5 Piano”: un gruppo di volontari con l’obiettivo di sostenere i malati oncologici, gli ex malati e i loro familiari attraverso il coinvolgimento degli stessi in attività legate alla cultura, al benessere, all’alimentazione e alla promozione dei diritti del malato.

La raccolta fondi

Grazie anche alle sue pedalate è stato possibile finanziare la nascita di due ambulatori importanti nel reparto di oncologia: “SETA – Servizio di Terapia Alimentare”, nato dall’idea di attivare un servizio di consulenza nutrizionale all’ interno del reparto di Oncologia di Vicenza aperto gratuitamente sia a pazienti in trattamento attivo che in follow-up. L’ambulatorio, attivo dal 2017, è gestito dal Dott. Renato Giaretta che in questi 3 anni di attività ha effettuato 900 visite per un totale di 366 pazienti seguiti.

“SPES – Servizio Psicologico Empatico Solidale” nato per dare sostegno psicologico al paziente oncologico e alla sua famiglia.

Gestito dalla Dott.ssa Onestini, l’ambulatorio, nato nel 2018, ha seguito fino ad adesso 160 pazienti per un totale di 700 sedute.

10 foto Sfoglia la gallery

Quest’anno i fondi raccolti andranno a sostenere un progetto della Fondazione San Bortolo a favore della Divisione di Neurochirurgia dell’Ospedale di Vicenza. L’obiettivo è consentire la prosecuzione degli interventi attraverso l’utilizzo di una speciale apparecchiatura laser, unica al mondo, che grazie all’uso di cateteri introdotti nel cervello con sistemi di navigazione, può distruggere, con la erogazione di calore, lesioni patologiche di diversa natura.

L’utilizzo del laser è previsto per il trattamento di queste patologie:

  • le epilessie farmacoresistenti dovute a focolai non operabili in modo tradizionale per sede pericolosa o inacessibile
  • tumori cerebrali primitivi e metastatici piccoli e profondi nel cervello non raggiungibili con la microneurochirurgia tradizionale

Il reparto di Neurochirugia, diretto dal Dott. Lorenzo Volpin, sarà uno dei pochissimi in Italia a usufruire di questa apparecchiatura rivoluzionaria. Un obiettivo ambizioso e nobile che si potrà raggiungere grazie alla sensibilità dei tanti sostenitori di Loretta e delle sue incredibili imprese.