Menu
Cerca

Aiuto alle famiglie: 26mila euro per rette e mense scolastiche

E’ stato pubblicato il nuovo bando di sostegno ai nuclei familiari in difficoltà attivato dal Comune.

Aiuto alle famiglie: 26mila euro per rette e mense scolastiche
Altro Bassano, 14 Ottobre 2019 ore 18:30

Aiuto alle famiglie: 26mila euro per rette e mense scolastiche

Un aiuto concreto alle famiglie è quanto ha scelto di dare l’Amministrazione di Romano con un nuovo bando comunale pensato per aiutare quanti abbiano figli che frequentano la scuola dell’infanzia o la primaria e si trovino in difficoltà. Ben 26mila euro, infatti, è quanto il Comune mette a disposizione dei nuclei famigliari cittadini per sostenere la spesa legata alle rette delle scuole d’infanzia e ai buoni pasto delle mense scolastiche.

«Il problema demografico e la volontà di sostenere in modo concreto le famiglie – spiega il Sindaco, Simone Bontorin – ci ha indotto a intraprendere un percorso che faciliti lo stupendo ma gravoso compito di diventare genitori. Ogni anno infatti le scuole dell’Infanzia del nostro comune registrano diverse migliaia di euro di insoluti nei pagamenti delle rette mensili. Oltre a questo, i nostri uffici ricevono periodicamente dal gestore del servizio mensa report di ritardi e mancati pagamenti nel servizio delle mense scolastiche, situazioni che testimoniano una difficoltà che chiede di essere sostenuta».

Nella sostanza, infatti, le agevolazioni previste dal Comune consisteranno in uno sconto sulla retta di frequenza della scuola dell’infanzia e sulla tariffa del pasto per la refezione scolastica della scuola primaria. Al bando potranno accedere i nuclei familiari residenti che abbiano bambini frequentanti le scuole dell’infanzia e/o iscritti al servizio di refezione scolastica delle scuole primarie di Romano d’Ezzelino nell’anno scolastico 2019/2020; più di un figlio minore a carico e con un valore ISEE, valido per l’anno 2019 uguale o inferiore a 18mila euro.Verrà data precedenza ai richiedenti non assegnatari di altri benefici comunali continuativi (es. social card). Ogni nucleo familiare potrà beneficiare anche di entrambe le agevolazioni, ma fino ad un contributo massimo di 500 euro e fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione. Il Vice Sindaco Lorenzo Zen, promotore dell’iniziativa, motiva così il contributo previsto:

«Abbiamo voluto dare un aiuto ai nuclei famigliari creando un apposito bando che permetta di diminuire il carico di spese scolastiche a loro carico. Dopo le iniziative “Romano Cresce”, bonus per i nati nell’anno e “Bimbi al Nido”, agevolazione di 50 euro al mese per il primo anno di frequenza del nido, aggiungiamo un ulteriore tassello per il sostegno della famiglia all’interno della comunità di Romano».

Per la scuola dell’infanzia il contributo sarà vincolato all’effettiva presenza del bambino a scuola e verrà versato mensilmente dal comune direttamente alla scuola stessa, dietro presentazione di apposita attestazione. Le agevolazioni previste prevedono lo sconto del 25% sulla retta per il 1° figlio frequentante, lo sconto del 28% sulla retta per il 2° figlio frequentante e uno sconto del 30% sulla retta dal terzo figlio frequentante in poi. Per le scuole primarie, il contributo sarà vincolato all’effettiva prenotazione del pasto del bambino e versato ogni trimestre direttamente al gestore del servizio di ristorazione, dietro presentazione di apposita attestazione. In questo caso, le agevolazioni previste sono le seguenti: Sconto di 1 euro sul costo del singolo pasto per il 1° figlio iscritto al servizio, sconto di 1,50 euro sul costo del singolo pasto per il 2° e sconto di 2,00 euro sul costo del singolo pasto per il 3° figlio. Le domande, corredate di attestazione Isee, dovranno pervenire entro il 31/10/2019 all’ufficio protocollo del Comune di Romano d’Ezzelino.