Altro

A Cartigliano arriva il «Raduno Auto e Moto Storiche e Americane»

L’appuntamento è per domenica 14 luglio a Villa Cappello

A Cartigliano arriva il «Raduno Auto e Moto Storiche e Americane»
Altro Bassano, 13 Luglio 2019 ore 09:35

A Cartigliano arriva il «Raduno Auto e Moto Storiche e Americane»

A Cartigliano si scaldano i motori per la 18esima edizione del «Raduno Auto e Moto Storiche e Americane», che va in scena, sin dal primo anno, nella suggestiva cornice del parco di Villa Cappello. L’appuntamento è per domenica 14 luglio ed Erika Zonta, proprietaria del negozio «Simpaty» di Cartigliano ed organizzatrice dell’evento, racconta quali sono le aspettative per quest’edizione.

«Tutto è cominciato 18 anni fa da un’idea di mio padre Danilo, grande appassionato di auto e moto d’epoca. Accompagnato dalla ProLoco di Cartigliano e con il patrocinio del Comune, è partito con questa avventura. È cominciato tutto per gioco, ma la manifestazione è cresciuta ed è diventata un punto di riferimento per gli appassionati: alla 16esima edizione hanno partecipato 140 equipaggi, mentre a quella dello scorso anno, erano presenti 120 equipaggi. Si tratta, quindi, di numeri importanti: basti pensare che solitamente ad un evento di questo tipo si arriva ad un centinaio di equipaggi. Sono affezionata al raduno, per questo quando 11 anni fa mio padre ha pensato di mollare tutto, ho deciso di prendere in mano io le redini. Non volevo che una così bella manifestazione morisse. Ora siamo diventanti un’associazione, della quale mio padre è Presidente onorario. Ne fanno parte Pio Torresin, Fernando Tobioli, Stefano Borsato e Francesco Stocco».

I veicoli storici inizieranno ad occupare il parco di Villa Cappello dalle 8.30. Fino alle 9.30 i partecipanti avranno la possibilità di iscriversi al giro panoramico e alle 11.00 l’allegra carovana partirà e riempirà di suoni e colori le vie di Cartigliano. Dopo una sosta per il pranzo, che si terrà in una sala climatizzata, il gruppo tornerà in Villa e ad ognuno degli amatori conducenti di auto o moto, verrà consegnato un ricordo. Sarà in funzione anche un ricco stand gastronomico, che servirà, in particolare, le specialità abruzzesi. Dalle 20.00 il parco della Villa si trasformerà in una discoteca a cielo aperto: un dj suonerà per i presenti i migliori successi degli anni ’70 e ’80.

«Sarà una grande festa, che durerà fino a notte fonda! Si potrà ballare e divertirsi, ma avremo cura di spegnere la musica a mezzanotte, per non disturbare nessuno. È importante per noi dell’organizzazione non recare fastidio ai residenti, è per questo che abbiamo deciso di partire con la musica solo alla conclusione della Santa Messa. Negli anni sono nate importanti amicizie, quindi i partecipanti aspettano la data con ansia, perché non vedono l’ora di rincontrare gli amici conosciuti nelle precedenti edizioni e che magari abitano distanti». Erika sembra determinata ad avere un sempre maggiore coinvolgimento anche dei suoi compaesani. «La risposta di Cartigliano è buona, ma vedo molte persone che hanno la vecchia vespa del padre, la vecchia auto del nonno e non vengono ad esporle. Tutte le volte che ne ho occasione, faccio presente che tutti possono partecipare! A volte mi rispondono che i veicoli non sono a posto… e allora iniziano a lavorarci e partecipano all’edizione successiva. Anche la risposta dei giovani è molto buona e ci sono gruppi di quattordicenni che partecipano e questo mi riempie di gioia: io ho un figlio di 12 anni ed una figlia di 9 e mi piacerebbe si appassionassero a questo mondo».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter