Veneto stato?

Dalla satira di Crozza alla realtà: nell'ordinanza di Zaia l'Italia diventa un "paese foresto"

Nell'allegato 1, tra i paesi Ue esclusi dalle nuove misure restrittive, compare anche l'Italia. E sui social si scatena l'ironia: "Secessione da Covid?"

Dalla satira di Crozza alla realtà: nell'ordinanza di Zaia l'Italia diventa un "paese foresto"
07 Luglio 2020 ore 15:37

Una curiosità nella lista dell’allegato 1 della nuova ordinanza veneta riporta alla mente l’imitazione di Crozza.

Ragioniamoci sopra

Sarebbe stato un assist perfetto per Maurizio Crozza e il suo “Zaia re dello Stato Veneto“. Un tasto su cui il comico genovese, nella nota trasmissione “Fratelli di Crozza” ormai giunta al termine, aveva battuto spesso nella sua recente imitazione del Governatore: la (presunta) eccezionalità del territorio veneto e dei suoi abitanti rispetto al resto d’Italia.

Dalla satira di Crozza alla realtà: nell'ordinanza di Zaia l'Italia diventa un "paese foresto"

Dalla satira alla realtà: l’allegato 1

Dalla satira alla realtà il passo è stato breve perché, come hanno notato in molti (specialmente i Veneti che attendono in stragrande maggioranza la svolta autonomista sancita dal famoso referendum), nell’allegato 1 dell’ordinanza presentata ieri, lunedì 6 luglio 2020, dallo stesso Luca Zaia, si elencano i paesi Ue per i quali non vengono in sostanza applicate le nuove misure restrittive. Ebbene, tra questi paesi europei dell’area Schengen, al punto 18 della lista, compare a sorpresa anche l’Italia!

Dalla satira di Crozza alla realtà: nell'ordinanza di Zaia l'Italia diventa un "paese foresto"

Il “Paese delle meraviglie”: l’ironia social

Si avete capito bene: proprio come se l’Italia, rispetto alla nuova ordinanza del Veneto, fosse un paese straniero e il Veneto stesso una realtà – una Repubblica, direbbe qualcuno andando ben oltre l’autonomia – a sé stante. E’ proprio vero allora che siamo “Il Paese delle meraviglie”. E Zaia, stavolta, ci ha messo del suo: con una “secessione formale” da Covid-19.

LEGGI ANCHE: Nuova ordinanza Zaia, denuncia d’ufficio per chi rifiuta ricovero: “Stretta sui casi di virus importato”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità