Sono pericolanti

Sindaco vieta a intero condominio di uscire sui balconi

Semplicemente per non rischiare di finire di sotto...

Sindaco vieta a intero condominio di uscire sui balconi
01 Dicembre 2020 ore 13:05

Una decisione tanto urgente quanto non convenzionale: il sindaco di un comune in provincia di Milano ha vietato ai residenti di un condominio di uscire sui balconi delle proprie abitazioni. Il motivo? Ci sarebbe il rischio concreto del crollo di alcune strutture.

Rischio crollo, l’ordinanza del sindaco: “Vietato uscire sui balconi”

Da Prima la Martesana

Non è una situazione nuova, anzi tutt’altro. Sono quasi vent’anni che i balconi del palazzo di via Cimarosa 3 a Pioltello in provincia di Milano, vengono definiti pericolanti. Ora però il rischio crollo sembra essere ancora più grave. Tanto che è dovuto intervenire il sindaco Ivonne Cosciotti con un’ordinanza decisamente non convenzionale.

Balaustre traballanti

Questo è quanto hanno accertato i periti che hanno presentato una relazione sullo stato di alcuni appartamenti al sesto piano della scala “I” del complesso del Satellite. Gli esperti hanno evidenziato la presenza di balaustre traballanti, di ferri arrugginiti e assottigliati nonché di solette di cemento che ormai si reggono in piedi per miracolo. La perizia è stata inviata ai Vigili del fuoco che hanno intimato al Comune di darsi da fare per garantire la sicurezza di coloro che passano lungo i marciapiedi di via Cimarosa e degli inquilini stessi.

L’ordinanza del sindaco

Così il primo cittadino pioltellese ha deciso di firmare un’ordinanza che intima ai proprietari di casa e all’amministratore condominiale di provvedere alla messa in sicurezza della facciata. Più facile a dirsi che a farsi se si considera il costo di tali interventi. Intanto in ottemperanza al documento gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura al transito dei pedoni della strada sottostante. Colpisce, però,  la scelta del sindaco di vietare l’utilizzo dei balconi ai residenti stessi. Non tanto per la misura in sé, sacrosanta per tutelare l’incolumità delle persone sopra e sotto al terrazzo, ma per l’impossibilità di farla rispettare: ci vorrebbe un agente fermo davanti al palazzo 24 ore su 24…

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità