Operazione «Brass & Gold»

Rapina alla società che produce monili d’oro: nove arresti dei Carabinieri

Il colpo messo a segno il 24 settembre 2020 a danno della G.M.P. Galvanica s.n.c., società con sede a Cassola. Sette persone in carcere.

Rapina alla società che produce monili d’oro: nove arresti dei Carabinieri
Cronaca Bassano, 15 Febbraio 2021 ore 10:14

Operazione «Brass & Gold» da parte dei Carabinieri delle Compagnia di Bassano del Grappa.

Rapina alla società che produce monili d’oro: gli arresti

Nella giornata di venerdì scorso e in quella di sabato 13 febbraio 2021, militari del N.O.R. – Compagnia Carabinieri Bassano del Grappa hanno proceduto a dare esecuzione all’ordinanza del GIP di Vicenza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di JEMILI Kacem, SPAVENTO Felice, ROSI Antonio, RUSSO Dario, BONOTTO Marco, SCUDIERO Carlo Alberto e FLACHI Giovanni, della misura degli arresti domiciliari nei confronti di ZONTA Riccardo e di quella dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di POMPEO Luigi e BERETTA Giosiana.

L’indagine – coordinata da questa Procura – è scaturita da una rapina realizzata il 24 settembre 2020 in danno di G.M.P. Galvanica s.n.c., società con sede in Cassola avente quale oggetto la produzione di monili in oro.

Tre individui travisati, due dei quali armati di pistola, avevano fatto irruzione nei locali aziendali e, dopo aver immobilizzato gli unici due dipendenti presenti in quel momento durante la pausa pranzo legando loro le mani con delle fascette da elettricista, si erano impossessati di metalli preziosi in lavorazione per un valore stimato di 62.378,10 euro.

La fuga con l’auto del complice

Quindi i rapinatori si dileguavano a bordo di una FIAT Cinquecento di colore bianco, condotta dal quarto complice, risultata oggetto di furto apparentemente consumato a Milano ai danni di Luigi Pompeo, risultato poi di fatto il fornitore dell’autovettura, avendone denunciato falsamente l’avvenuto furto due giorni prima.

L’immediata predisposizione di articolata attività di indagine (analisi dei fotogrammi e filmati dei varchi dei circuiti di video sorveglianza comunali, analisi dei filmati delle imprese ubicate nelle immediate vicinanze dell’ azienda rapinata, disamina dei dati di traffico telefonico, testimonianze di una pluralità di persone) da parte dei militari operanti – realizzata anche con ausilio delle intercettazioni telefoniche – ha consentito, al termine, di formulare la richiesta di applicazione di misure cautelari individuando in JEMILI Kacem, SPAVENTO Felice, ROSI Antonio e RUSSO Dario gli esecutori materiali della rapina ed in ZONTA Riccardo, SCUDIERO Carlo Alberto, BONOTTO Marco, BERETTA Giosiana, FLACHI Giovanni e POMPEO Luigi le persone che, con varie modalità, hanno partecipato alla condotta delittuosa, con contributo di informazioni e/o di supporto materiale.

GUARDA TUTTE LE SLIDES DELL’OPERAZIONE

13 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli